Oggi vi parlo di una casa che si ispira al bianco, alla luce, alla filosofia orientale attraverso la scelta di materiali e colori naturali,  ricreando un ambiente che proietta la mente verso la serenità.

La casa è il luogo dove, dopo una giornata faticosa, chiusa la porta alle spalle, si può trovare tranquillità.

In questo progetto che ho concluso recentemente in collaborazione con lo studio elle-quadro di Lara Morganti, le richieste della proprietaria sono state subito chiare, sia per la distribuzione interna degli spazi che per la scelta delle finiture. Questo è un bel vantaggio se si ha fretta di chiudere un lavoro e si vuole risparmiare.

Un appartamento di circa 70 mq a Milano, che abbiamo completamente ristrutturato e in cui gli elementi principali sono stati subito definiti secondo lo schema qui sotto che sintetizza le line guida del progetto.5 elementi per una casa zen - homelacòClaudia, cinese di origine, voleva una casa luminosa, dalle tonalità neutre, che si ispirassero alla natura, inoltre desiderava due camere da letto doppie, un soggiorno-cucina, un bagno spazioso, un ripostiglio-lavanderia e un ingresso-studio che grazie ad un piccolo stratagemma siamo riusciti a rendere luminoso.

Gli elementi sono stati subito definiti:

  • Pareti bianche, anzi bianchissime;
  • Pavimento in legno (parquet) e pietra (grès) nelle zone cucina e bagno;
  • Forme rotondeggianti di pouf, luci e accessori. Secondo la filosofia orientale le forme circolari e senza spigoli creano energie positive;
  • Accessori come tappeti, cuscini, tende, pouf con colori naturali, bianco, verde e l’azzurro dell’acqua.

QUALCHE CONSIGLIO:

  • Solo nelle camere da letto sono stati inseriti degli armadi bianco lucidi che moltiplicano la luce e fanno entrare letteralmente “il cielo nella stanza”;
  • Nella casa non molto grande lo studio è stato posizionato in ingresso. Tra il soggiorno-cucina e l’ingresso è stato posizionato un grande vetro specchiato temperato, per permettere alla luce di entrare in ingresso mantenendo però una divisione netta fra gli ambienti.
  • In bagno le pareti sono state rivestite da grandi piastrelle (30×60) “bianche opache”, nella zona doccia invece si è optato per la stessa piastrella ma nella versione ” bianco lucida”. La zona doccia quindi risulta molto più luminosa e riflettente riportando all’interno il riflesso del cielo della finestra presente.

Ecco i link di alcuni prodotti del mood realizzato per l’appartamento:  1 2 – 3 – 4 56

Vi lascio alle fotografie della casa non ancora del tutto arredata.
casa bianca
casa amanti del bianco L’ingresso grazie al grande vetro specchiato permette alla luce di entrare, ma mantiene una separazione fra gli ambienti, dalla cucina così è possibile vedere in ingresso e viceversa.
casa amanti del bianco casa amanti del bianco casa amanti del bianco

Alcuni campioni del vetro specchiato.

 

 

 

Follow us:
EMAIL
Facebook
Facebook
Instagram
PINTEREST

Write A Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi